Date Corsi Guarda le date dei prossimi corsi e conferenze!

Emozioni e respiro

12049285_910772015654784_1859269479213062033_nPossiamo sperimentare facilmente come la nostra respirazione sia strettamente collegata ai nostri stati emotivi: la paura ci fa trattenere il respiro con una contrazione a livello del diaframma; uno stato di quiete interiore rende il respiro calmo e rilassato; in un momento di passione diviene intenso e vibrante; la gioia e l’eccitazione lo rendono più profondo e più rapido, mentre il terrore e il panico generano apnea e blocchi respiratori paralizzanti.
Un’attività respiratoria che manchi di fluidità e ampiezza altera il flusso delle sensazioni e delle emozioni nel corpo ma, in un perfetto circolo vizioso, l’alterazione del flusso delle sensazioni e delle emozioni induce e consolida un’alterazione dell’atto respiratorio.
Quando questo avviene il respiro, che è anche energia vitale, si sente “soffocato”, imprigionato. Emergono allora vari disturbi psicosomatici e si può cadere in uno stato di profondo disagio e sofferenza.
Lo scioglimento del blocco respiratorio, attraverso la respirazione consapevole del Rebirthing farà emergere il vissuto emozionale che lo aveva provocato permettendo una nuova possibilità di espressione ed elaborazione e una nuova consapevolezza di sé.

 

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php