Date Corsi Guarda le date dei prossimi corsi e conferenze!

Respirazione e iperventilazione

Accade alla maggior parte delle persone di avere sintomi di iperventilazione mentre sono sdraiate tranquillamente, intente a respirare profondamente. La spiegazione (della medicina occidentale) è che si tratta di una reazione causata dall’eccessiva quantità di CO2 che, con questo tipo di respirazione, viene scaricata nel sangue. Il rimedio è semplice: basta respirare in un sacchetto di carta in modo che l’anidride carbonica possa essere in parte riassorbita. Ma stranamente, con il progredire delle sedute cessai di avvertire i sintomi della iperventilazione, quando lasciavo che la mia respirazione diventasse più profonda e libera. Capii che il termine “iper” si riferisce alla profondità con cui l’individuo respirava precedentemente; ossia al fatto che i sintomi di iperventilazione compaiono quando si respira più profondamente del solito. Quando il corpo si abitua a inspirazioni più profonde, la “ventilazione” non è più avvertita come “iper”. Qesti sintomi si possono spiegare anche con il cambiamento del livello energetico nel corpo prodotto dalla respirazione profonda. Quando la persona si abitua a tollerare un livello energetico più elevato, avverte una maggiore vitalità corporea e un estremo benessereo psicofisico.
A. Lowen

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php